Immergersi nella natura può aiutare davvero nella vita quotidiana?
Nella vita moderna siamo spesso iperattivi e iper stressati. La nostra vita si conduce in gran parte nel chiuso degli edifici, case o uffici che siano, e in mezzo all’asfalto e cemento delle strade.
Anche chi vive in zone rurali spesso passa la maggior parte del tempo in ambienti chiusi o in auto.

Eppure immergersi nella natura porta immensi benefici per la nostra salute psicofisica.

La natura può essere una grande alleata nel prenderti cura di te e poter essere sempre al tuo meglio. Non è quindi utile solo per sentirti meglio, ma anche per poter essere efficace nel realizzare i tuoi progetti di vita.

Sai quanto sia bello uscire e rilassarsi nella natura, vero?
È un momento di pausa dallo stress della vita quotidiana, finalmente spazio e aria pulita, per respirare e prendersi un po’ di tempo per se stessi.
E non è solo un’impressione soggettiva, perché immergersi nella natura ha dei benefici scientificamente provati. Si potrebbe addirittura definire una terapia della natura!

Ecco in che modo immergersi nella natura, e stare all’aria aperta, fa bene.

1. Il contratto con la natura riduce ansia e stress

Immergersi nella natura ha un effetto misurabile sui livelli di stress. Si abbassano subito, riducendo anche il rischio di ansia e depressione.
Una dose di natura può quindi aiutarti a migliorare il tuo umore, le tue funzioni cognitive e la tua salute mentale.

Una passeggiata nel sole aiuta anche la produzione di serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, che è implicato non solo nell’umore, ma anche ad esempio nel buon funzionamento del ciclo sonno-veglia, e nella digestione.

Il contatto con la natura inoltre, proprio perché riduce ansia e stress, è un ottimo occasione anche per poter vivere con maggiore consapevolezza.

Immergersi nella natura in modo completo, ad esempio passeggiando nei boschi è l’ideale, ma un qualsiasi contatto con la natura è di aiuto.

Che si tratti di una passeggiata nel parco o anche di una pianta sulla scrivania, o di poter guardare fuori dalla finestra con vista su qualcosa di naturale (il cielo, un parchetto cittadino, etc.), qualsiasi legame con la natura ti aiuterà.

2. La connessione con la natura è curativa

Sai che la natura può aiutare a curare le malattie?
Alcuni studi hanno dimostrato che anche solo la possibilità di vedere un paesaggio naturale può aiutare i pazienti ospedalieri a riprendersi più velocemente.
Inoltre, aiuta il sistema immunitario a funzionare meglio. Gli scienziati hanno trovato più di venti connessioni tra l’esposizione alla natura e il miglioramento della salute, proteggendo da malattie cardiache, depressione e diabete.

Ricorda inoltre che il tuo corpo ha bisogno dei raggi del Sole per produrre la vitamina D che contribuisce in molti processi fondamentali del corpo.
E tutto questo solo ritagliandoti un po’ di tempo in mezzo alla natura!

3. Immergersi nella natura cambia la percezione del mondo

La frenesia e lo stress ci circondano da tutti i lati e siamo spesso ansiosi e negativi rispetto alle nostre attività quotidiane.
In una ricerca scientifica i ricercatori hanno però scoperto che l’atteggiamento dei partecipanti allo studio, nei confronti della loro lista di cose da fare, è cambiato, semplicemente camminando in un’area rurale.
I partecipanti che si erano immersi nella natura vedevano i loro compiti come più gestibili rispetto ai partecipanti che avevano passeggiato per le vie della città.

È stato verificato inoltre che le persone che si allenano all’aria aperta, si muovono più velocemente, hanno una minore percezione dello sforzo, si divertono di più, e sono quindi più propense a continuare nel tempo la loro routine di allenamenti rispetto a chi invece si allena in palestra.

4. La natura fa bene alla salute mentale

Immergersi nella natura aiuta inoltre la tua salute mentale.

Hai mai notato come ci si sente bene vicino all’oceano, a un fiume o a una cascata? È perché l’aria vicino all’acqua in movimento è piena di ioni negativi che possono agire come antidepressivi naturali.
È lo stesso effetto del cambiamento dell’aria dopo un temporale, quando l’aria non è più opprimente, ma limpida e fresca.

Ebbene numerosi studi dimostrano che le persone che vivono in aree verdi o che hanno accesso a spazi verdi nelle città, hanno un benessere mentale significativamente migliore rispetto alle persone che vivono isolate dalla natura.
Anche avere un acquario, delle piante da appartamento, o una vista su uno spazio verde può aiutare.

In conclusione, immergersi nella natura fa bene alla tua vita

Immergersi nella natura porta immensi benefici. Aiuta ad eliminare ansia e stress, permette di avere una percezione più positiva della nostra realtà e delle nostre attività.
La natura è inoltre utile per la nostra salute fisica e mentale.

Probabilmente si potrebbero elencare altri benefici della natura, ma già questi sono sufficienti per comprendere quanto la natura sia nostra alleata.
Essere ogni giorno al massimo del tuo benessere psicofisico, non è cosa da poco.

È per questo che – soprattutto nel mondo anglosassone – nascono le iniziative di “barefooting” o di “forest bathing”; cioè camminare a piedi scalzi nei prati oppure immergersi nei boschi.
Del resto hai mai provato il senso di benessere e sollievo che si prova a camminare a piedi nudi su un prato?

Non tutti hanno la possibilità di immergersi quotidianamente nella natura, ma ricorda che anche avere piante in casa, o una vista su un parco, è già di grande aiuto.

Pin It on Pinterest

Share This