Il perfezionismo è familiare a tutti.
Tutti noi abbiamo infatti dei momenti in cui ci cadiamo. La nostra società spesso esige la perfezione in ogni ambito: lavoro, studio, vita personale, aspetto fisico.
Ecco che quindi il rischio di ritrovarsi intrappolati nel perfezionismo è concreto.

Ma che cos’è il perfezionismo? È la tendenza a non tollerare alcuna imperfezione, e a pretendere da se stessi degli standard impossibili.

“Lottare per la perfezione è il più grande freno che esista… È la tua scusa personale per non fare nulla. Invece, lotta per l’eccellenza, facendo del tuo meglio.” Sir Laurence Olivier

Essere precisi e attenti ai dettagli può essere una cosa buona, ma se consuma tutta la nostra energia e ci impedisce di ottenere risultati, allora abbiamo un problema.
Per alcuni di noi, questo può accadere spesso. Per altri, invece, il perfezionismo emerge solo nel caso di un progetto particolarmente importante.

Sconfiggere il perfezionismo: 5 strategie

In tutte queste occasioni, abbiamo bisogno di strategie per sconfiggere il perfezionismo e poter finalmente vivere a pieno la vita, e realizzare ciò che desideriamo.

Queste strategie ti possono aiutare ad andare a fondo dei motivi per cui ti impegni, e cosa ti incastra nel perfezionismo. Quando infatti guardi il perfezionismo negli occhi, perde tutto il suo potere, e riprendi il controllo della tua vita.

Ecco allora 5 strategie per mettere al tappeto il perfezionismo.

1. Inizia da te

Come sempre, è necessario partire dalla consapevolezza.
Perché il perfezionismo è così attraente per te?

Stai davvero cercando di diventare una persona migliore e di creare una vita migliore per te e i tuoi cari?
O invece stai solo cercando di impressionare qualcuno, oppure di soddisfare le aspettative degli altri?

Fai chiarezza dentro di te, e trova un motivo sano per impegnarti.

2. Abbandona il “dovrei”

Ti capita spesso di dire: “Dovrei fare così”, “dovrei essere a quel livello”, “dovrei avere fatto …”, etc.?

Nel momento in cui inizi a usare questa parola, soprattutto per quanto riguarda le tue azioni, ti stai già facendo del male.
In questo modo infatti ti senti sempre in difetto, e l’ansia e un senso di inadeguatezza fioriscono. Ecco allora che ti impegni nella perfezione, con l’unico risultato di aumentare la frustrazione quando inevitabilmente non ci riesci.

“Le persone perfette non combattono, non mentono, non commettono errori e non esistono.” Aristotele

Ricordati che non hai bisogno della approvazione e conferma di nessuno. La tua bravura sta nell’essere pienamente te!

3. Riscrivi il tuo copione mentale

Quali sono i tuoi pensieri quando ti butti nel perfezionismo?

Pensi con soddisfazione e serenità che questa sia la strada per il successo?
Oppure hai aspettative del tutto irrealistiche sul risultato?

“La perfezione non esiste – puoi sempre fare meglio e puoi sempre crescere.” Les Brown

Riscrivi il tuo copione mentale, butta via i pensieri negativi e le aspettative irrealistiche.

4. Abbandona i paragoni con gli altri

Quanti paragoni fai con gli altri? Chi consideri come modello di riferimento?

È del tutto deleterio paragonarti a qualcuno che è anni luce avanti a te, magari perché ha iniziato 20 anni prima di te.

Fare paragoni con gli altri è sempre pericoloso, perché in realtà non sai nulla di loro, e delle loro fatiche o insuccessi.

L’unico paragone utile è con se stessi. Guarda indietro e riconosci il progresso fatto. Celebra il punto in cui sei ora e tutti gli sforzi che stai facendo.

5. Accogli la tua imperfezione

Il perfezionismo non ammette scuse. Se non riesci ad avere successo, sei automaticamente un fallito.

Ma è davvero così?

Gli errori sono preziosi, perché sono la palestra per diventare la migliore versione di te.

Quando non temi l’imperfezione, impari ad accogliere te stesso, e ti permetti di lasciar andare i tuoi errori, sapendo che ti hanno insegnato molto.

“La perfezione dell’uomo consiste proprio nello scoprire le proprie imperfezioni.” Sant’Agostino

In conclusione: hai più successo quando rinunci al perfezionismo

Queste 5 strategie possono sembrare poca cosa, eppure ti possono aiutare a trovare la chiave per sconfiggere il tuo perfezionismo.

È davvero così importante sconfiggere l’ansia della perfezione?
Assolutamente sì!

Il perfezionismo, anche quando a prima vista sembra una cosa buona, non porta alla realizzazione di te e dei tuoi desideri per il futuro.

Ti fa rimanere al palo, perché cominci molte cose ma poi le lasci a metà e non porti a termine nulla.

“Un uomo non farebbe nulla se aspettasse fino a poterlo fare così bene che nessuno possa trovarvi dei difetti.” John Henry Newman

La perfezione è ciò che ci allontana dagli altri e ci ingarbuglia talmente tanto con la preoccupazione e lo stress di fare le cose per bene, da avere un impatto negativo sulla nostra salute mentale e fisica.

Allora è giunto il momento di agire con serenità per ciò che desideri davvero, ed accogliere l’imperfezione come occasione di apprendimento e non come sconfitta.
Le persone di maggior successo sono quelle che hanno più fallimenti alle spalle.

Quindi è il momento di lasciarsi andare, di essere se stessi, e di godersi un po’ di più la vita una volta per tutte!

Pin It on Pinterest

Share This